Frattamaggiore, non versava l'Iva: sotto sequestro istituto di vigilanza

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Ad emettere il provvedimento, è stato il Giudice per le Indagini preliminari del Tribunale di Napoli Nord dopo una attenta e mirata pianificazione territoriale tra fiamme gialle ed Agenzia delle Entrate in merito ad un accertamento fiscale

Sequestrata l’azienda di vigilanza privata “Il Notturno” di Frattamaggiore, in provincia di Napoli per evasione fiscale. Ad emettere il provvedimento, eseguito dalla Guardia di Finanza di Afragola, è stato il giudice per le Indagini preliminari del Tribunale di Napoli Nord. E' stata disposta una attenta e mirata pianificazione territoriale tra fiamme gialle e Agenzia delle Entrate in merito ad un accertamento fiscale per mancato versamento dell’Iva. Nei guai è finito Luigi Mastrominico, amministratore unico della Notturno Vigilanza privata, indagato per evasione fiscale Iva per un importo di 2,5 milioni e mezzo di euro per gli anni 2011, 2102, 2013 2014. I militari della guardia di finanza di Afragola, hanno scoperto che l’azienda fatturava ai vari clienti, incassando l’iva, ma omettendo di versarla nelle casse dello stato. Per questo motivo, la Procura ha provveduto ad effettuare nei confronti dell’amministratore un sequestro per equivalente pari all’importo non versato all’erario. Sottochiave sono finite una villa con piscina sempre a Frattamaggiore, più di un milione di euro di disponibilità liquide trovate su conto corrente bancario, e delle quote societarie per la parte intestate all’amministratore, che era pure socio. Il Notturno, conta quasi 250 dipendenti. È una realtà affermata sul territorio da molti anni. Per questo motivo, il Giudice, ha dato la facoltà d’uso dei mezzi, cioè i blindati, e le autopattuglie per la vigilanza al fine di mantenere i contratti posti in essere da parte della società, evitando di intaccare l'interesse primario, vale a dire quello del lavoro.

Inserisci nei tuoi preferiti
Francesco Celardo